sito + "/AREA=" + sezione + "/AAMSZ=" + misura + "/ACC_RANDOM=" + bumber + "/PAGEID=" + pageid + "'>"); document.write("");

home > allestimenti

Allestimenti

50TOSV. Cinquant'anni dell'autostrada Torino-Savona



Dal 26 gennaio fino al 2 luglio 2006 le dodici aree di servizio dell'autostrada A6 Torino-Savona saranno coinvolte in una outdoor expo. L'iniziativa 50TOSV, dedicata ai Cinquant’anni dell’autostrada Torino-Savona, è parte di un programma, coordinato da Michele Bonino e Massimo Moraglio e realizzato con la collaborazione di a.titolo e Bellissimo, orientato alla rilettura della storia del tracciato e all'interpretazione delle sue relazioni con il territorio. L'editore Umberto Allemandi ha pubblicato, per l'occasione, il volume Inventare gli spostamenti, curato da Michele Bonino e Massimo Moraglio, con un saggio introduttivo di Antoine Picon, del quale anticipiamo un estratto.



Lo stretto rapporto tra l'autostrada e il suo territorio specifico è il tema centrale del progetto 50TOSV, che si articola tra il 26 gennaio e il 2 luglio 2006 attraverso diverse forme di indagine e di eventi. La proposta di fondo su cui si concentrano tutte le componenti del progetto, attraverso la conoscenza e l'analisi dell'infrastruttura e del territorio attraversato, è il superamento di quelle posizioni che definiscono le autostrade come realtà anonime, prive di specificità e identità storico-geografica, in favore di una loro interpretazione come luoghi di interazione fra le persone e i luoghi, fra un gruppo sociale e i suoi spazi, dai quali deriva parte della propria identità.

[23jan2006]

Il programma espositivo.

Come sostiene Antoine Picon nella sua introduzione al catalogo Inventare gli spostamenti, "l'ammissione dell'autostrada ai "non-luoghi" della modernità, per riprendere l'espressione creata da Marc Augé, si rivela più che mai tenace. (...) Ma con le peripezie complesse che hanno caratterizzato la sua costruzione in più fasi, con le sue particolarità (...) come il loop di Altare o la stupefacente area di servizio di Vispa (Carcare est), con la sua decorazione kitsch e gli scaffali su cui si allineano i prodotti locali, l'autostrada Torino-Savona rappresenta una smentita eclatante a questo genere di teorie."







Il progetto si è sviluppato attraverso una stretta collaborazione tra storici, fotografi, progettisti, critici d'arte e creativi nell'ambito della comunicazione, su coordinamento di Michele Bonino e Massimo Moraglio. L'evento centrale di 50TOSV è l'esposizione fotografica in formato "grande affissione", allestita all'aperto nelle dodici aree di servizio della Torino-Savona, con inaugurazione il 26 gennaio 2006 nell'area di Rio Coloré ovest. Il percorso dell'autostrada diventa un museo a cielo aperto, su una lunghezza totale di 250 km: vi espongono, con scatti inediti realizzati per l'occasione lungo il percorso autostradale, quattro fotografi italiani. Grazie alle immagini di Giorgio Barrera, Francesco Gnot, Guido Guidi, Ciro Frank Schiappa, gli autogrill diventano improvvisamente e inaspettatamente luoghi deputati all'arte, parte integrante di una visione che li coinvolge e che si esprime loro tramite. Grandi spartitraffico che regolano il traffico intorno ad essi, alti oltre 4 metri nel centro dei piazzali di ogni area di servizio, gli espositori sono rivolti verso i bar e le pompe di benzina, e offrono le loro immagini in grande formato ai frequentatori abituali dell'autostrada.







La rappresentazione fotografica dell'infrastruttura autostradale si dipana su un doppio registro: da una parte l'A6 come luogo di passaggio del viaggiatore, dall'altra come elemento appartenente alla quotidianità di chi vive e lavora in quei territori. Nel rappresentare la Torino-Savona, i fotografi si sono fatti interpreti degli elementi di persistenza e dei caratteri locali dei territori interessati, come del forte impatto dei processi economici e sociali di modernizzazione, con particolare riferimento ai mutamenti delle forme e degli usi della grande via di comunicazione.

Il libro-catalogo Inventare gli spostamenti, introdotto da Antoine Picon e reperibile dal 26 gennaio in tutte le aree di servizio, raccoglie criticamente i materiali prodotti e propone un'indagine storico-iconografica sull'infrastruttura. La storia dell'autostrada non è vista in forma isolata, ma raccordata al contesto più ampio della lunga stagione di costruzioni autostradali nazionali avviata nel 1955. Le autostrade sono state una delle forme più visibili di sviluppo e di modernizzazione del Paese e, connettendosi con aspetti fondamentali della vita sociale, hanno finito con l'assurgere a topos culturale.





La Torino-Savona nasce nel 1956 per impulso della FIAT, interessata a una rapida connessione commerciale con il mare: in realtà l'autostrada giunge ben presto a consentire, a chi stava vivendo l'euforia della motorizzazione di massa, l'accesso a una nuova dimensione dello spazio e del tempo, in un percorso che nell'immaginario dei suoi utenti coincide con il tempo della vacanza, nell'era del turismo di massa.

Completata in un tempo di costruzione quasi cinquantennale –solo nel 2001 si chiude il cantiere per il raddoppio della carreggiata– la Torino-Savona si presenta oggi come una sorta di archeologia infrastrutturale, in cui si confrontano modelli costruttivi e idee di paesaggio diversi e in veloce mutamento. Le immagini storiche saranno oggetto, dal periodo pasquale, di una campagna di free-card, per ricordare un passato non sempre facile. Il 5 giugno, con un incontro pubblico a Torino, si festeggerà il compleanno dell'autostrada.






50TOSV. Cinquant'anni dell'Autostrada Torino-Savona

Autostrada A6, aree di servizio, dal 26 gennaio al 2 luglio 2006

ideazione e cura:
Michele Bonino e Massimo Moraglio

fotografie:
Giorgio Barrera, Francesco Gnot, Guido Guidi, Ciro Frank Schiappa

curatela fotografica:
Francesca Comisso e Nicoletta Leonardi (a.titolo)

grafica e comunicazione:
Bellissimo

ufficio stampa:
Bellissimo

catalogo
Umberto Allemandi & C.

progetto di allestimento:
Studio Michele Bonino (resp. Stefano Oletto; coll. Luca Maletto, Verena Caetano da Silveira)

realizzazione dell'allestimento
Al.fiere snc, Marene (CN)

il progetto 50TOSV è sponsorizzato dalla Società Autostrada Torino-Savona Spa, Gruppo Autostrade

Tutte le fotografie pubblicate in questa pagina sono di Beppe Giardino.
> FILES: ANTOINE PICON: PER UNA STORIA DELLE INFRASTRUTTURE

> 50TOSV

  ARCH'IT books consiglia:

Michele Bonino, Massimo Moraglio ( a cura di)
"Inventare gli spostamenti. Storia e immagini dell'autostrada Torino-Savona"
Umberto Allemandi & C., 2006,
pp192

La sezione Allestimenti
è curata da
Paola Giaconia


laboratorio
informa
scaffale
servizi
in rete


archit.gif (990 byte)

iscriviti gratuitamente al bollettino ARCH'IT news







Copyright DADA architetti associati
Contents provided by iMage