home > architetture

Architetture

ANTONIO SENIA. Il Mucr, un luogo per la musica presso gli ex mercati generali a Roma



Il sito è lo stesso su cui verrà realizzata la "Città dei Giovani", frutto del concorso bandito a Roma alcuni mesi addietro, ove attualmente sono presenti tre padiglioni di epoche diverse. Così come per il progetto vincitore, è previsto il recupero del recinto esterno e dei due edifici che presentano maggiore rilevanza dal punto di vista storico-architettonico.


L'area di progetto.

L'area viene invece liberata dal terzo padiglione, quello aggiunto in un secondo momento, ed è in questo spazio che va ad insediarsi il Mucr (Music Center). Laddove attualmente si trovano le numerose tettoie, verrà realizzato un ampio spazio verde di valenza locale, di cui i quartieri circostanti sono ad oggi sprovvisti.



L'aspetto funzionale nasce dalla constatazione di alcune carenze del bando, in cui non è stato previsto alcun tipo di spazio da dedicarsi alla musica, da sempre strumento di grande attrattiva verso i giovani e non solo. Ne nasce un contenitore ricco di eventi: una mediateca, diverse sale prova e registrazione, sale d'ascolto, un piccolo auditorium, un mediastore, alcuni uffici. L'idea è quella di far sì che "l'oggetto" possa essere facilmente riconoscibile e soprattutto possano essere riconoscibili le funzioni che esso ospita.

[31oct2006]

Viste dell'interno e del prospetto posteriore.



La genesi dell'edificio è semplice. Si è pensato di trattare in maniera omogenea le direttrici, statiche e dinamiche di percezione presenti nell'area. Due fronti semplici a sud e nord si chiudono in un involucro, due più complessi a est ed ovest verranno percepiti in maniera dinamica. Ne nasce una scatola sospesa, chiusa da due "tappi", un grande strumento a fiato di base 50x50...
 
Spaccato livello 4.

Come attraversato da un soffio che segue l'ortogonalità dell'area, infatti, l'edificio implode su di un fronte, dando vita ad una serie di bucature ellittiche, ed esplode in alcuni "tubi" sul lato opposto. Questi ultimi, ospitano sale d'ascolto collegate da un complesso sistema di scale, che è stato concepito ispirandosi all'architettura dei favi; un intricato sistema di percorsi che confluisce in delle celle sospese tra due setti, che si affacciano verso l'interno su di un foyer a tutt'altezza.


Spaccati livello 2.


Spaccati livello 3.


Piante livelli 1, 2, 3. Prospetti est, sud. Sezione sulle rampe.


Sezione sul ponte pedonale. Pianta livello 0.


Piante livelli 4, 5, copertura. Prospetti ovest, nord. Principali sezioni trasversali.

All'interno, partendo dalle funzioni e dai percorsi, frutto dei diversi momenti della giornata, viene dissimulata la semplicità e linearità dell'involucro esterno, attraverso un sistema di spazi fludi che sembrano scavati e "collaborano" con i movimenti di implosione dovuti al soffio generatore. Il posizionamento planimetrico tangente alla "piazza" verde, enfatizza il nuovo asse che dalla Garbatella porta all'Ostiense ed al Tevere, lungo il quale, attraverso un ponte pedonale, naturale proseguimento delle rampe adiacenti al progetto, si collegano i due quartieri altrimenti separati.

Antonio Senia
antonio.senia@libero.it
ANTONIO SENIA. Il Mucr, un luogo per la musica presso gli ex mercati generali a Roma


Veduta notturna.

Questo progetto è stato sviluppato per la Tesi di Laurea discussa nello scorso marzo da Antonio Senia presso l'Università degli studi di RomaTre, con relazione del prof. arch. Francesco Cellini, sul tema del concorso bandito a Roma per la conversione degli Ex Mercati Generali nella "Città dei Giovani".

architetture

Per candidare progetti
alla pubblicazione nella sezione
architetture vi invitiamo a contattare
la redazione di ARCH'IT


laboratorio
informa
scaffale
servizi
in rete


archit.gif (990 byte)

iscriviti gratuitamente al bollettino ARCH'IT news







Copyright DADA architetti associati
Contents provided by iMage