home > architetture

Architetture

GATTI SANGUIGNI. Torre delle Telecomunicazioni-Belvedere a Sogliano al Rubicone



[in english] Il sito si trova ad una quota che permette l'osservazione ottimale delle caratteristiche fondamentali dell'area (la presenza dei calanchi, la rinaturalizzazione di settori un tempo coltivati, la morfologia dell'insediamento).

[19dec2004]
  L'ubicazione prevista, strategica per la diffusione dei segnali radio e della telefonia, è in asse con il paese, ed inoltre risulta visibile da gran parte del territorio. È quindi fondamentale fare in modo che la nuova torre si integri nel paesaggio, soprattutto nel suo versante verso Sogliano, mentre la sua struttura deve garantire la visibilità delle aree circostanti. Un oggetto fortemente direzionato quindi, che ospiterà, nascondendole, le sue componenti tecnologiche (la scala di accesso e di servizio, le attrezzature per le telecomunicazioni e il parcheggio).




Il lato verso il centro abitato avrà una piano inclinato capace di ospitare e sostenere delle piantumazioni miste sostenuto alle sue spalle da un traliccio reticolare in acciaio al cui interno salirà la scala. In questo modo, la superficie verde verso Sogliano limiterà l'impatto ambientale del manufatto, e, al contempo, vista dall'intorno, risulterà esile e permeabile alla vista. Non una torre quindi, ma un lembo del terreno stesso, che si alza per ospitare e armonizzare le funzioni richieste.

 
  Una serie di belvedere posti ogni 6 metri permetterà lo svelarsi progressivo del panorama; man mano che il visitatore salirà lungo la torre potrà, sporgendosi da degli affacci praticati nella "pelle verde" del prospetto, godere della vista su Sogliano e sui fondovalle altrimenti nascosti. La torre potrà essere un vero e proprio osservatorio verde, un organismo vivente capace di uniformarsi con il paesaggio e di reagire al cambio di stagione. Varrà per la struttura un principio di introversione-estroversione, perché sarà allo stesso tempo luogo da cui osservare e punto di riferimento nel territorio.
 


Durante la notte il bordo della pelle-giardino verrà illuminato da una serie di lampade al neon, enfatizzando la metafora del lembo di terreno sollevato. In questo modo la torre continuerà ad essere, anche di notte, un punto di orientamento per il territorio circostante.

 




La superficie erbosa è formata da una serie di cassette "verdi" inserite in una maglia metallica disposta lungo il trapezio inclinato. La cassetta verde è un contenitore irrigidito da una struttura alveolare composto in materiale plastico riciclato (PE HD stabile ai raggi UV della Geoplast Srl). La struttura a nido d'ape aiuta a mantenere la terra compatta. Il semento delle piante erbacee utilizzate appartiene principalmente al genere erxinia.

La scelta della specie è stata fatta in considerazione dell'esposizione a Nord, ed in virtù della sua forte capacità tappezzante. La semina avverrà con la cassetta in vivaio e, solo quando il tappeto erboso sarà rigoglioso e le radici ancorate alla rete di sottofondo, verrà posizionata sul traliccio.

 

Il forte potere tappezzante e rampicante della specie, assicura sia la copertura alla vista delle giunzioni tra le cassette contigue, sia un'adeguata protezione da processi erosivi del substrato terroso. È prevista un'ulteriore protezione con una fitta rete verde al fine di garantire la resistenza dell'opera agli agenti meteorici. È previsto inoltre un adeguato impianto di irrigazione artificiale e di smaltimento delle acque, per mantenere l'apparato radicale ad un corretto tenore idrico.

Francesco Gatti, Giampiero Sanguigni

GATTI SANGUIGNI. Torre delle Telecomunicazioni-Belvedere a Sogliano al Rubicone


Progetto elaborato in occasione del concorso internazionale per la realizzazione di una Torre delle Telecomunicazioni a Belvedere a Sogliano al Rubicone (Forlì-Cesena), conclusosi nel 2004 e vinto da Roger Bacciarini. Giuria: Elio Lorenzini (presidente), Edoardo Preger, Luciano Marni, Massimo Rocco, Marco Guiduzzi.

luogo:
Belvedere a Sogliano al Rubicone (Forlì-Cesena)

progetto:
Francesco Gatti, architetto - team leader
Giampiero Sanguigni, architetto
Cesare Lupi, ingegnere strutturista
Domenico Zilli, agronomo
Daniele Tittoni, agronomo

data di elaborazione:
2004

> ARCHITETTURE: BREATHING DESIGN TEAM. NAM JUNE PAIK MUSEUM

> 3GATTI.COM ARCHITECTURE STUDIO
> COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE

architetture

Per candidare progetti
alla pubblicazione nella sezione
architetture vi invitiamo a contattare
la redazione di ARCH'IT


laboratorio
informa
scaffale
servizi
in rete


archit.gif (990 byte)

iscriviti gratuitamente al bollettino ARCH'IT news







Copyright DADA architetti associati
Contents provided by iMage