home > architetture

Architetture

5+1AA. Palazzo Elica Spa a Fabriano



Avvicinarsi al paesaggio per poi allontarsi e ritrovarcisi dentro... Incuriositi nella ricerca di un orizzonte principale ci si confonde in un rimando di piani verdi e skyline successive... Il progetto vorrebbe non esserci...


Percorsi.

 
[09apr2006]



Schizzi.


Vista del modello.

 
Sezione.

Il nuovo non vuole sovrapporsi alla preesistenza che rimane con la sua presenza il solo corretto modo di esporsi sul paesaggio o quello che percettivamente più gli appartiene. Lo spazio nasce dal paesaggio: incidendolo, increspandolo, limitandolo, perforandolo ma sempre dialogando con alcuni limiti: la linea di profilo, la linea di sezione.

 

Masterplan.


Uso del suolo.





Tutto ruota intorno ad un punto preciso creando una serie di percorsi e di "suoli naturali/artificiali" con l'idea di scomparire per qualche "secondo" dal paesaggio per poi riscoprire lo stesso per porzioni, per sequenze, per fuochi prospettici. Lo "spazio" del paesaggio così è sotto, è sopra, è di fianco e a lato, e dietro ma è di nuovo davanti. L'architettura scompare sul "piano " dell'orizzonte, "affiora" discreta come una città sepolta dal tempo. È possibile percepire solo i bordi di giorno, l'articolazione degli spazi "aperti" di notte.





 

L'intervento si propone attraverso una strategia semplice e minimale:
- enfatizzando gli spazi attraverso una "pulizia" ed una ricomposizione delle presistenze nelle sue parti principali, lasciando la struttura principale come ossatura architettonica;
- evidenziando il rapporto tra nuovo e preesistenza inserendo due volumi trasparenti filtrati da una pelle di legno;
-"incernierando" attorno al "Palazzo" i tentacoli contenenti le funzioni principali;
- ridefinendo gli spazi aperti e le loro nuove relazioni con il paesaggio creando spazi dello stare per osservare;
- trasformando la percezione degli spazi attraverso un continuo rapporto tra interno/esterno, sopra/sotto, aperto/chiuso, comprimendo e dilatando lo spazio assecondando le curve di livello naturali;
- creando un nuovo racconto percettivo con un nuovo sistema di accesso e distribuzione fortemente relazionato agli spazi esterni e alle funzioni interne.




L'artwatching+landwatching costruirà una co-no-scienza del paesaggio marchigiano e determinerà un modo nuovo e differente di scoprire il territorio preservandone intatto il suo assetto naturale, la sua immagine fondativa (territorio che diviene paesaggio).

5+1AA alfonso femìa gianluca peluffo
comunicazione@5piu1aa.com
 
5+1AA. Palazzo Elica Spa a Fabriano



Progetto elaborato in occasione del concorso a inviti per la riqualificazione e riuso dei manufatti e del fondo agricolo località Trinquelli, Comune di Genga (Fabriano).

cliente:
ELICA Spa

progetto:
5+1AA

architetti:
5+1AA (Alfonso Femìa, Gianluca Peluffo)

con:
strutture: ing. Stefano Migliaro
impianti: ing. Marco Taccini

programma:
assetto complessivo del terreno da destinarsi sia ad uso agricolo sia a parco;
recupero, riuso e parziale o integrale sostituzione delle strutture e delle cubature esistenti

superficie di progetto:
3.906 mq

superficie area:
135 ettari

costi:
budget indicativo da bando di concorso, euro 2.600.000,00

calendario:
progetto: luglio 2003
> SPOTLIGHT: BONINO: 5+1AA

> 5+1AA

architetture

Per candidare progetti
alla pubblicazione nella sezione
architetture vi invitiamo a contattare
la redazione di ARCH'IT


laboratorio
informa
scaffale
servizi
in rete


archit.gif (990 byte)

iscriviti gratuitamente al bollettino ARCH'IT news







Copyright DADA architetti associati
Contents provided by iMage