home

Models

Degré Zero


> DEGRE ZERO
> VRML
> LINKS
Degré Zéro č un gruppo fondato nel 1998 tra Parigi e New York che si occupa di progetti di Architettura, Urbanistica e Design sperimentando il problema della produzione dell’architettura nell’ambito delle tecnologie digitali. Fanno parte del gruppo : Arnaud Descombes, Elena Fernandez, Antoine Regnault e David Serero Il sito di Degré Zéro offre svariati progetti d’architettura che vanno dalle performance multimediali a prototipi vrml alle architetture digitali basate su processi di fabbricazione digitale e forme generate al computer.

Nella sezione "Database" č inserito il progetto "Liquid Cristal Glass House" sviluppato nel 1998 da Mike Silver and David Serero. "Virtual Plan" mostra il modello 3D interattivo del progetto, visionabile da fuori oppure entrando all’interno. Il modello vrml č una simulazione digitale del complesso sistema di interazioni collegate al progetto : la trasparenza del muro perimetrale varia per mezzo della tecnologia a cristalli liquidi ; porte, finestre, interruttori, ritmano l’attivitŕ dell’utente e modulano la trasparenza del vetro. Il progetto č uno studio a scopo sperimentale dell’interazione multiutente nello spazio e delle sue conseguenze sul modello abitativo. "Liquid Cristal Glass House" fa parte del portfolio vrml di Degré Zéro insieme ad altri progetti ancora non in rete ma visionabili alla mostra itinerante Architecture Media Player.

"Information technology allow us today not only to generate new codes or new forms, but also to create a transition between abstract data and operationnal systems of organization. Degré Zéro does not only apprehend the Virtual as a material consequence of architecture but also as a mean of articulating immaterial framework, with spatial or territorial implications."
Degré Zéro


Tra questi progetti, Hyperhosmotic Cell e Mirroring Grounds riflettono su temi attuali nel campo dell’architettura digitale, risolvendoli per mezzo dell’elaborazione al computer e arrivando a forme semplici ma lontane da una realtŕ figurabile. Hyperhosmotic Cell assimila lo scambio di informazioni che avviene nella societŕ dell’economia globale ad un principio biologico. La cella rappresenta allo stesso tempo un portale ed una membrana attiva le cui superfici sono lo scambio accellerato tra i mezzi di comunicazione, telaio di diffusione, di osmosi tra reale e virtuale, tra corpo e spazio. 

Mirroring Grounds rappresenta la complessitŕ di un diagramma di un’analisi territoriale svolta nell’isola di Tenerife. La topografia del luogo č frammentata e riflessa fino a dare una nuova conformazione al suolo usato nel progetto.

Laura Puliti

litilau@dada.it
> DEGRE ZERO
> MODELS

questo spazio di Arch'it č curato da 
Laura Puliti


laboratorio
informa
scaffale
servizi
in rete