home > architetture

Architetture

STUDIO GHIGOS. Fast architecture











È un campo temporaneo che nasce spontaneamente e la cui energia si gioca nelle relazioni, nella possibilità di trasformarsi e di comunicare "progettualità". È un'esposizione i cui contenuti vengono messi a confronto in un gioco di trasparenze plastificate. Edifici-contenitore fatti a loro volta di contenitori.

Taniche che diventano mattoni e creano pareti leggere a interfaccia programmabile. È una costruzione che può crescere e allargarsi all'infinito, qui nella forma di un padiglione che ospiterà i lavori realizzati durante i workshow di NABA al Salone del Mobile. Il padiglione sarà poi autogestito dagli studenti, per iniziative in continuo divenire.

[06aug2007]


Questi "contenitori" rimarranno così "al servizio" di nuove idee e saranno ancora una volta gli studenti a detenerne le semplici "istruzioni per l'uso": istruzioni per trasformare la città, esporre se stessi, o comunicare se stessi trasformando la città... Si propongono in questo modo strumenti per "composizioni urbane" tra l'arredo e il gioco, che potranno essere utilizzate e riconfigurate a piacimento: sono "cellule" di NABA che nascono liberamente e possono reinventarsi, riadattarsi, rimpicciolirsi, ingrandirsi, per poi cominciare a vagare per il Fuori Salone.









Intanto si credono con ingenuo compiacimento un arredo urbano "interattivo", che trasforma lo spazio in un invasivo playground pronto a proporre nuovi contenuti, a conquistare altri luoghi nella metropoli, riciclandosi fin nei suoi angoli più residui... Perché in fondo... se gli oggetti vanno utilizzati, perchè limitarne l'utilizzo? Se l'edificio-oggetto è una soluzione, l'edificio di oggetti è una rivoluzione.

studio ghigos
info@ghigos.com




STUDIO GHIGOS. Fast architecture

Progetto per un padiglione espositivo e allestimento temporaneo del campus universitario NABA, Milano. Il padiglione è stato realizzato a Milano nell'aprile 2006 in occasione del Salone del Mobile ed è stato smontato nel luglio 2006; l'allestimento è stato realizzato insieme al padiglione ed è stato poi riproposto in altre due occasioni sempre all'interno del campus NABA (Openday NABA 2006 e Blinko NABA 2006).

progettista:
studio ghigos

design team:
Davide Crippa, Barbara Di Prete, Rosa Lanzaro, Manolo Lochis, Francesco Tosi

luogo:
NABA Nuova Accademia di Belle Arti
via Darwin 20, Milano

dimensioni:
50 mq.

budget:
4.000 euro

sponsor:
Bergamaschi Plastica

cronologia:
progetto e realizzazione: 2006
Nato nel 1998 per creare un punto di confronto e qualificarsi tramite lo scambio di reciproche competenze, il gruppo ghigos da allora porta avanti una ricerca di ampio respiro, perseguendo la dissoluzione dei confini disciplinari come occasione di riflessione critica e progettuale. Ha realizzato mostre, installazioni e numerosi progetti che sono stati segnalati in concorsi nazionali o internazionali e sono pubblicati sulle principali realtà editoriali italiane. Diventato studio nel 2004, ancora oggi ghigos si caratterizza per una marcata interdisciplinarietà, affrontando di volta in volta progetti di diversa scala: dall'exhibit alla grafica, dal design fino all'architettura, "salutando da vicino" l'arte.

> FILES: BARBARA. SERENDIPITY
> FILES: MIRTI. I'M A CLUB OWNER. I DEAL IN GIRLS

> STUDIO GHIGOS
> NABA

architetture

Per candidare progetti
alla pubblicazione nella sezione
architetture vi invitiamo a contattare
la redazione di ARCH'IT


laboratorio
informa
scaffale
servizi
in rete


archit.gif (990 byte)

iscriviti gratuitamente al bollettino ARCH'IT news







Copyright DADA architetti associati
Contents provided by iMage